• Presentare una denuncia
  • Richiesta d'informazioni
60th Rome Treaty anniversaryLa tua Europa - Il portale di accesso ai servizi pubblici europei e nazionali on-line

Strategia

Strategia per il mandato

Strategia della Mediatrice europea - «Verso il 2019»

L’istituzione del Mediatore è un’icona della democrazia e dello Stato di diritto in tutto il mondo. Oltre a svolgere un controllo indipendente sul potere del governo e dell’amministrazione pubblica, funge da veicolo attraverso il quale i cittadini possono vedere ascoltate le proprie denunce e ottenere il riconoscimento dei propri diritti da parte di un ufficio indipendente, accessibile e imparziale, esterno al sistema giudiziario tradizionale.

La sua istituzione in seno all’Unione europea in seguito al trattato di Maastricht del 1992 era volta a rafforzare la legittimità democratica delle istituzioni dell’UE. Costituiva inoltre un riconoscimento della sempre maggiore portata di tali istituzioni nella vita quotidiana dei cittadini degli Stati membri con la conseguente necessità di garantire che il potere istituzionale non fosse utilizzato in maniera iniqua, ingiusta o arbitraria.

A breve l’ufficio del Mediatore europeo entrerà nel terzo decennio di attività; l’anno scorso ho avuto l’onore di essere eletta Mediatrice dal Parlamento europeo, sulle orme di Jacob Söderman e del professore Nikiforos Diamandouros.

I miei predecessori mi hanno aiutata a radicare la consapevolezza della nuova istituzione nell´attitudine  dell’amministrazione dell’UE. Grazie alla loro esperienza e influenza nonché al sostegno di un personale altamente competente e specializzato, hanno considerevolmente migliorato l’efficienza, la trasparenza e l’integrità dell’amministrazione pubblica. Hanno inoltre garantito mezzi di ricorso adeguati a migliaia di persone, membri della società civile e imprese che sono stati testimoni di un servizio scadente da parte delle istituzioni dell’UE.

Ora ho il ruolo e l’ambizione di portare il Mediatore europeo al successivo livello di influenza, pertinenza ed efficacia. Questo è l’obiettivo della strategia delineata nelle pagine seguenti, che riguarda il periodo fino al 2019 ed è il risultato di molti mesi di dialogo non solo con l’organico del Mediatore, ma anche con molti rappresentanti della società civile e dell’imprenditoria, con responsabili delle istituzioni dell’UE e con il Parlamento europeo. La strategia intende utilizzare le risorse disponibili in maniera altamente mirata, individuando i settori della pubblica amministrazione dell’UE in cui possiamo essere più efficaci.

Emily O'Reilly

Novembre 2014

Per saperne di più...