• Presentare una denuncia
  • Richiesta d'informazioni
60th Rome Treaty anniversaryLa tua Europa - Il portale di accesso ai servizi pubblici europei e nazionali on-line

Sintesi della decisione della Mediatrice europea recante suggerimenti in esito alla sua indagine strategica OI/6/2016/AB sui consulenti speciali della Commissione europea

Lingue disponibili :  bg.es.cs.da.de.et.el.en.fr.ga.hr.it.lv.lt.hu.mt.nl.pl.pt.ro.sk.sl.fi.sv
  • Caso :  OI/6/2016/AB
    Aperto(a) il 26-mag-2016 - Decisione del 16-giu-2017
  • Istituzione(i) interessata(e) :  Commissione europea

L’indagine strategica in questione esamina le norme e le prassi in uso presso la Commissione europea intese a garantire che i consulenti speciali nominati dalla stessa non si trovino in una situazione di conflitto di interessi.

I consulenti speciali sono contrattati a tempo parziale dalla Commissione per fornire ai commissari consulenze sulle politiche. Poiché molti di questi esperti continuano a svolgere la propria attività al di fuori della Commissione anche durante il mandato di consulenti speciali, norme e prassi rigorose sono necessarie per garantire che non insorgano conflitti di interessi tra le attività esercitate esternamente e quelle svolte per la Commissione. Ciò assume ancora maggiore importanza se si considera l’accesso e l’influenza di alto livello di cui godono i consulenti speciali.

La Mediatrice plaude alla Commissione per i miglioramenti procedurali che quest’ultima ha posto in essere per trattare talune questioni. Si compiace inoltre che la Commissione abbia risposto positivamente ad alcuni suggerimenti formulati dalla Mediatrice nel corso dell’indagine. A chiusura dell’indagine, la Mediatrice conclude dichiarando che la Commissione potrebbe migliorare ulteriormente alcuni aspetti delle sue prassi come, per esempio, adottare un approccio più proattivo alla sua valutazione di conflitti di interessi; ricorrere a «misure di mitigazione» più efficaci per far fronte ai rischi che insorgono e migliorare l’accesso dei cittadini alle informazioni sui consulenti speciali.

La Mediatrice formula infine dieci suggerimenti destinati alla Commissione.